martedì 18 febbraio 2014

Cantami, o Diva, il trasloco funesto che infinito stress addusse alla sottoscritta

Tre settimane fa ho cambiato casa: un trasloco epico iniziato con due ore di ritardo (quando si dice la serietà!) e finito quasi a mezzanotte, sotto la pioggia. Un dramma. Oltre ai mobili, alle piante, ai vestiti e ai computer, avevamo riempito circa un centinaio di scatoloni e ancora oggi non ho finito di svuotarli, né tanto meno, di pulire e riordinare. D:

La nuova casa è più grande della precedente, così grande che non ho abbastanza mobili e c'è l'eco. Ci sono tante (troppe) finestre e ogni sera devo fare il giro a controllarle, nemmeno vivessi a Downton Abbey; e ci sono tantissimi interruttori, così tanti che non abbiamo ancora capito che cosa accendono (e non sto scherzando)!

Il cambiamento è stato un po' deprimente. Prima, nonostante tutti i problemi e le rogne che ci hanno portato al trasloco, vivevamo in un appartamento nuovo ristrutturato in un palazzo storico (io adoro i palazzi storici o vecchi, come dice mio marito -_-), ora invece abitiamo in un appartamento che avrà una trentina d'anni e che probabilmente da allora non viene toccato (oppure i proprietari sono arricchiti tirchi con pessimo gusto, eventualità molto più probabile). Come se il materiale originale non fosse abbastanza deprimente, l'inquilina precedente ha lasciato la casa in condizioni pessime, oltre ad aver causato diversi problemi con le forniture di luce, acqua, gas e telefono come conseguenza del blocco amministrativo sui contatori dato che non pagava le bollette (insieme all'affitto). Abbiamo perso un sacco di tempo per sbloccare tutto e nonostante sia passato un mese dalla richiesta, ancora non ho il telefono. Vabbè, spero di ricordarmi, prima o poi, perché abbiamo scelto questa casa con tanto entusiasmo. D:

La mancanza della connessione adsl mi sta provocando delle crisi d'astinenza imbarazzanti, al punto da non vedere l'ora di andare a lavorare (gratis) pur di scroccare qualche ora di web. XD All'inizio riempivo i momenti morti con la tv, ma mi ha annoiato subito e quindi sono passata ai libri. Non che prima non leggessi, ma ora sono proprio in overdose da lettura. Ovviamente leggere mi piace di più di pulire, riordinare, etc, e probabilmente questo è il motivo per cui la nostra casa è ancora un gran casino. :3 Probabilmente. :D
Licenza Creative CommonsSe non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo blog creati da me sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.