venerdì 14 marzo 2014

Spie straniere

L'avventura della seconda macchia - Il ritorno di Sherlock Holmes (pubblicato nel 1904, ambientato nel 1888)
«Sì», disse. «Questo è l'approccio migliore. La situazione è gravissima ma non disperata. Anche adesso, se sapessimo con certezza chi di loro l'ha presa, forse è possibile che non l'abbia ancora consegnata. Dopo tutto, con quella gente è solo una questione di soldi, e ho dalla mia il Ministero del Tesoro. Se la lettera è in vendita, l'acquisterò - anche se mi aumenteranno le tasse. È verosimile che quel tipo la conservi per esaminare le offerte da questa parte prima di provare con l'altra. Sono solo tre quelli capaci di tentare un gioco così audace - Oberstein, La Rothiere ed Eduardo Lucas. Andrò da ciascuno di loro.»
L'avventura dei piani Bruce-Partington - L'ultimo saluto (pubblicato nel 1912, ambientato nel 1895)
E infatti, a Baker Street ci aspettava un biglietto. Un messo della pubblica amministrazione l'aveva portato con urgenza. Holmes gli diede un'occhiata e me lo lanciò. 
Ci sono molti pesci piccoli, ma pochi che si immischierebbero in una faccenda così grossa. Gli unici che vale la pena di prendere in considerazione sono Adolph Meyer, 13, Great George Street, Westminster; Louis La Rothiere, Campden Mansions, Notting Hill; e Hugo Oberstein, 13, Caulfield Gardens, Kensington. Quest'ultimo risulta che fosse in città lunedì ma che adesso è partito. Lieto di sapere che hai intravisto un po' di luce. Sollecitazioni urgenti sono giunte dalle più alte sfere. Se ne hai bisogno, tutta la forza dello Stato è alle tue spalle.
Mycroft
Perché non si diventa Sir Arthur Conan Doyle così per caso. ;) Giustamente, Lucas non c'è più perché... ops, spoiler! :D