mercoledì 22 aprile 2015

Marvel's Daredevil (Netflix)

Mi sono innamorata di un altro fictional character. Lui.


Allora, prima di tutto a me i supereroi canonici (cioè quelli con i super poteri e i costumi pacchiani) generalmente non piacciono; la ragione principale è che trovo ridicoli i super poteri e i costumi, quindi la base proprio. XD Tuttavia mi piacciono gli anti-eroi, gli eroi tormentati, gli sfigati in genere e gli eroi canonici rimodernati (tadaaaaaaà! XD). E ho anche il pregio di avere pochissimi pregiudizi per quanto riguarda il mondo del fumetto, di qualsiasi nazionalità (ho letto un po' di tutto). Datemi un fumetto e lo leggerò, magari non mi piacerà, ma se non leggo, non giudico.
Tutto questo per dire che il Daredevil di carta non mi piace molto (soprattutto le storie più vecchie, ma è una cosa che riguarda tutti i personaggi Marvel che conosco), mentre quello di Netflix non è che mi piace e basta, no, troppo riduttivo. Credo sia la serie più bella vista dai tempi di X-Files (che è la mia serie televisiva della vita, insuperabile, inimitabile, ini-qualsiasi-cosa. E a proposito la notizia del sequel - perché è un sequel, non un reboot - mi ha mandato in brodo di giuggiole).
Mi piace sotto tutti i punti di vista. Casting perfetto: non so se gli attori siano in parte o meno (non conosco così bene le storie originali), ma so che sono tutti dannatamente bravi, carismatici e assolutamente ben diretti. Vincent D'Onofrio e Charlie Cox su tutti. Charlie Cox, poi, in versione Matthew Murdock/Daredevil acquista un fascino che nella vita vera, purtroppo per lui, non ha. XD


La regia e la fotografia sono da paura: mai vista una qualità così alta in una serie tv. Musica un po' anonima e davvero ai minimi, ma a me è piaciuta questa scelta e non ho sentito la mancanza di temi più importanti.


Se volessi fare le pulci alla serie, troverei sicuramente qualche buco di sceneggiatura o qualche ingenuità, ma non le voglio fare perché il pacchetto nel suo complesso è intrigante, divertente, entusiasmante e coinvolgente.
A me non piacciono le serie violente, qui si prendono a mazzate malamente, con tanto di ossa rotte in vista e decapitazioni truculente, eppure questa violenza non mi ha infastidito, anzi mi è sembrata perfettamente funzionale al racconto e non solo qualcosa per shockare il pubblico. Aggiunge realismo, ma non esaspera.
Il villain è davvero cattivo e inquietante. Finalmente! Non è una macchietta che serve solo a far vedere quanto è bravo il supereroe, quanto è portato al sacrificio e quanto è giusto, anzi ha un'ambivalenza di fondo e una profondità tali da farti persino dubitare della bontà dell'operato dell'eroe. Non è semplicemente uno squilibrato, ma è un uomo con un progetto politico e sociale.
L'unica cosa che posso dire di non aver gradito (giro di parole per non dire che mi ha fatto schifo) è il costume completo, quello rosso, non tanto la tuta quanto la maschera: bleah! Preferivo la tenuta nera. E lo so che Daredevil ha la tutina rossa, ma l'ho detto prima che trovo ridicoli i costumi dei supereroi. :p

Che dire? Ho divorato 13 ore di serie come se fosse la mia unica ragione di vita, ho letto tutto quello che avevo in casa su Daredevil per prolungare la magia e cerco info online in modo compulsivo. XD
E poi, io e Matt abbiamo un sacco di cose in comune, per esempio non accendiamo la luce quando siamo in casa! XD
Sì, direi proprio che la serie mi ha preso e la notizia di giornata del ritorno nel 2016  (anziché nel 2000boh) non può che farmi piacere, anche se il cambio degli showrunner mi mette ansia. :p

sabato 4 aprile 2015

Je suis Sheldon Cooper

Ebbene sì.
Ogni episodio di The Big Bang Theory è un susseguirsi di "Le stesse cose che dici tu!!!" "È come te!" "Sei tuuuu!!". E non posso, in coscienza, dire che non sia vero! XD
Non mi piace tutta la sci-fi che piace a Sheldon (per esempio Star Trek mi annoia abbastanza), ma condivido alcuni suoi atteggiamenti, come dire, ossessivi? XD
Non che questa somiglianza sia qualcosa di cui andare fieri, ma tant'è!